#27 Ortigia – Partenza

Ortigia è il centro storico di Siracusa. Arrivandoci, non ci si fa attenzione, ma si attraversa un ponte di una trentina di metri. Di conseguenza, seppure per poco, Ortigia è un’isola.

Ortigia è anche la storia di Siracusa. Fu colonia greca e fu la più importante di tutte al punto da sconfiggere persino i “genitori” greci in una storica guerra centinaia di anni prima di cristo. E la colonia nacque proprio ad Ortigia e non sulla terraferma.

Inserendola nel mio itinerario, mi chiedevo quanto oggi fosse isola, Ortigia, e quanto isolani si sentissero i suoi abitanti. Ancora una volta, due giorni sono pochi per capirlo, ma delle prove che un senso d’insularità esista anche qui le ho avute. Dalla commozione di Massimo Sinatra nell’attraversare ogni giorno il ponte per andare a lavoro a creare incantevoli gioielli, alcuni dei quali ispirati direttamente alla storia greca di Ortigia. O dai racconti sulla vita “di paese” di un’ortigiana d’adozione, Tiziana, dell’Enoteca “a putia” delle cose buone (dove si mangia benissimo e si respira aria di casa).

Insomma, tanto ci sarebbe da dire e da indagare. Ma non è il mio scopo, adesso, qui. Io so solo che Ortigia è uno dei posti più belli d’Italia in assoluto, la Piazza Minerva è secondo me (e secondo Emanuele Crialese) la piazza più bella d’Italia, ma il costo di un appartamento al metro quadro si aggira intorno ai 10 mila euro, e così quest’equilibrio già parzialmente destabilizzato da una quantità esorbitante di turismo è fragilissimo e rischia di rompersi giorno dopo giorno. Ci vorrebbero più persone come Paola, proprietaria di un B&B incantevole, donna accogliente, con tanta voglia di condividere e attaccatissima alla sua Ortigia. Grazie mille, Paola…

Adesso però mi aspettano un’altra isola atipica, il centro storico di Gallipoli, e per arrivarci la tappa più lunga fino ad ora: 240 miglia di Mar Ionio.

 


Pubblicato il: 30.Lug.2018   Lascia un commento

Taggato , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Informazioni su 33isole

L'ideatore del progetto e navigante sono io, Lucio Bellomo, nato nel 1983 a Palermo, in Sicilia. Che poi è anche Italia ;-) Ingegnere elettronico (non ne vado fiero), dopo il dottorato ho lavorato come oceanografo fisico in Francia, facendo ricerca sui fenomeni fsici che regolano il funzionamento di mari e oceani. Ho partecipato a numerose campagne oceanografche internazionali imbarcandomi per più settimane consecutive. Con questo bagaglio ho lasciato l'Università alla ricerca di un contatto ancora più diretto con il mare. Oggi lavoro come istruttore di subacquea con le bombole ed in apnea fra piccole isole mediterranee e mari tropicali. Nel tempo libero mi dedico alla navigazione a vela, dapprima in Mediterraneo e poi coronando il sogno della traversata atlantica due anni fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code