IL PROGETTO

L'idea e la realizzazione

L'originalità di 33 Isole risiede, a nostro modo di vedere, nel fatto che una stessa persona - Lucio Bellomo, palermitano, 34enne al momento della partenza - unisca con il suo viaggio due aspetti solo apparentemente separati:

  • un'impegnativa e di per se originale navigazione in solitaria su una piccolissima barca a vela;
  • un'indagine sociale sul futuro delle piccole isole italiane.

Lucio ha percorso 2800 miglia nautiche in poco più di 4 mesi su Maribelle, una barca a vela ibrido fra barca a vela, appunto, gommone e windsurf, di soli 6.15 m di lunghezza e senza cabina. Ha viaggiato sempre da solo, di giorno come di notte, fermandosi in due sole occasioni fra una tappa e l'altra. In entrambi i casi, la ragione sono state le condizioni meteorologiche eccessivamente avverse che lo hanno colto durante la traversata. I due scali imprevisti sono evidenziati in giallo nella tabella seguente. Lucio ha toccato tutte le isole italiane abitate (escluse Sicilia e Sardegna) con due sole eccezioni: a Pianosa e Gorgona gli è purtroppo stato negato l'approdo dal Parco Nazionale Arcipelago Toscano; e in Laguna Veneta sono state scelte 3 sole isole fra le molte presenti.

In ogni isola, la permanenza media è stata di 2 giorni e mezzo. Solo in pochi casi il maltempo ha "bloccato" Lucio allungando il soggiorno. Durante ogni tappa, Lucio ha realizzato interviste, prevalentemente a giovani, che tramite la loro esperienza e storia personale potessero testimoniare sul tema del "futuro" delle piccole isole italiane. In totale, sono state effettuate più di 90 interviste. In un buon numero di isole ad aspettare Lucio si è trovata una piccola troupe documentaristica che lo ha aiutato nella realizzazione delle interviste: il regista peruviano Donald Wilson, un rappresentante della casa di produzione americana Bonnemaison Inc. (si sono alternati Brooks Moore, Hannah Oneda, Mari Bonnemaison, Annelise Moore e Curtis Mariano), e la fotografa/tuttofare Elisa Manganelli. È stato in parte presente anche il fotografo peruviano Daniel Ducato. In altre isole, invece, Lucio si è ritrovato da solo a gestire le interviste.

L'obiettivo, terminato il viaggio, è realizzare una docu-serie mescolando il materiale girato a bordo e le interviste nelle isole. Lucio proverà anche a cimentarsi nella scrittura...

 

L'itinerario e le date

I commenti sono chiusi